prezzo a partire da 20,00

La nuova annata sarà disponibile dal 1 settembre 2019.

Svuota
COD: N/A Categorie: ,

Descrizione

Bisogna percorrere ventidue chilometri per giungere nel territorio del comune di Lapio partendo dalla nostra cantina.
Le uve Fiano percorrono questa distanza dopo un’attenta selezione, partendo da una vigna di un ettaro posta a 450 metri slm su terreni argillocalcarei e ricchi di arenarie gialle.
Giunte in cantina vengono delicatamente lavorate con una breve macerazione sulle bucce in pressa per poi affinare prima dodici mesi sulle fecce fini in tini di acciaio e poi per dodici mesi in bottiglia.
Il nostro omaggio al fulcro della storia del Fiano di Avellino.

Informazioni aggiuntive

formato

750 ML, 1,5 L

annata

2016
è possibile richiedere annate diverse inviando una mail a info@villaraiano.it

prezzo

il prezzo della bottiglia include IVA e spese di spedizione

Tipologia vino bianco
Denominazione Fiano di Avellino Docg – Dop
Vitigno Fiano 100%
Prima annata 2009
Provenienza delle uve Lapio (Avellino)
Altitudine 450 m slm
Sistema di allevamento guyot
Sesto di impianto 4500 ceppi/ha
Resa uva 60 q/ha
Caratteristiche del suolo argilloso calcareo con presenza di banchi tufacei
Vendemmia ultima settimana di settembre
Vinificazione decantazione statica del mosto dopo pressatura soffice dei grappoli interi; inoculo con lieviti selezionati sul limpido, fermentazione in acciaio.
Sosta di 12 mesi sulle fecce fini e affinamento in bottiglia per altri 12 mesi
Fermentazione in vasche di acciaio inox a 16 °C
Imbottigliamento ottobre dell’anno successivo alla vendemmia

Colore giallo paglierino intenso e brillante
Naso ricco e intenso. Profumi di pesca, mela Golden, pera acerba, fichi bianchi, salvia e rosmarino, intarsiato di note affumicate e sentori di miele di zagara
Palato morbido, rotondo, energico e pieno. Il suo perfetto equilibrio tra una bella acidità e l’alcol è reso ancor più appagante da una fresca sapidità
Abbinamenti consigliati ideale come aperitivo, per accompagnare verdure fritte e crocchè.
Piatti da abbinare arancine bianche e rosse; calamari e gamberi fritti; spaghetti al pesto; tagliolini con bottarga; lasagnetta di funghi porcini e ricotta di pecora