Fiano di Avellino Docg Alimata

Alimata e il nome di una contrada del Comune di Montefredane, sita sul versante della collina che guarda ad Est, a circa 400 metri di altitudine. La base marnosa del terreno, sulla quale poggia un'argilla tenace, rende questo pendio un luogo estremamente vocato alla coltivazione di uve Fiano. Le uve vengono vinificate in bianco in serbatoi di acciaio dove il vino ottenuto viene affinato fino alla primavera successiva. Tutto questo per preservare la struttura e l'eleganza che contraddistinguono i vini di questa piccola zona.

 

Prezzo Fiano di Avellino DOCG Alimata

Accedi alla nostra enoteca on-line e scopri il
prezzo del Fiano di Avellino DOCG Alimata

 

Scheda Fiano di Avellino DOCG Alimata

Tipologia: Vino bianco.

Denominazione: Fiano di Avellino Docg - Dop.

Vitigno: Fiano 100%.

Prima annata prodotta: 2009.

Provenienza delle uve: Montefredane (AV).

Altitudine dei vigneti: 450 m. slm.

Sistema di allevamento: controspalliera – guyot bilaterale.

Densità degli impianti: 4000 ceppi per ettaro.

Resa per ettaro: 60 quintali ad ettaro.

Caratteristiche del suolo: argilloso marnoso molto compatto in superficie con una buona presenza di scheletro.

Epoca di vendemmia: prima settimana di ottobre.

Vinificazione: decantazione statica del mosto dopo pressatura soffice dei grappoli interi; inoculo con lieviti selezionati sul limpido, fermentazione in acciaio. Sosta per 10 mesi sulle fecce fini in tini di acciaio e termina l’affinamento in bottiglia per altri 14 mesi.

Materiale delle vasche di fermentazione: acciaio Inox.

Temperatura di fermentazione: 16°C.

Epoca di imbottigliamento: ottobre dell'anno successivo alla vendemmia.

 

Note di degustazione Fiano di Avellino DOCG Alimata

Colore: Bel giallo brillante con tenui rifrazioni verdi.

Naso: Un vino dal naso sorprendentemente fine ed elegante giocato tutto su sottili ma persistenti note di erba appena falciata, ortica, mela verde, bacche di ginepro. Sullo sfondo, un forte impatto minerale di gesso e pietre bagnate, rende questo vino complesso e persistente.

Palato: Elegante e ricco al contempo. Grande dinamicità tra morbide sensazioni alcoliche e una vibrante acidità. Lunga la persistenza aromatica.

Abbinamenti consigliati: Perfetto con Carpaccio di pesce crudo e/o affumicato e ostriche.

Piatti da abbinare: Gamberoni allo zafferano, Carpaccio di spigola, Pasta all'olio "nuovo" con verdure di campagna, Gamberoni alla brace, Spaghetti ai ricci di mare, Triglia in crosta di nocciole, Carbonara di pesce spada affumicato.

Fiano di Avellino Docg Alimata

Copyrights © - Via Bosco Satrano, 1 - Loc. Cerreto - 83020 San Michele di Serino (AV) Italia Reg. Imprese, C.F. e P. Iva: 02165990645 - REA di Avellino n. 140098
Capitale Sociale € 2.457.713,85 interamente versato Tel. +39 0825 595550 (+39 0825 595663) Fax +39 0825 595361 - Dir. e Coord. da BASSO INVEST S.R.L. P.Iva e C.F. 02525210643