09/06/2015

Greco di Tufo: un vino antico e pregiato

Greco di Tufo: un vino antico e pregiato

Uno dei vini dalla più antica e consolidata tradizione presenti sul suolo italiano è sicuramente il bianco Greco di Tufo, che dal 2003 ha assunto la denominazione Greco di Tufo DOCG. In tale anno a questo vino è stata riconosciuta l'etichetta di Denominazione di Origine Controllata e Garantita: questo vuol dire che oggi le modalità di vinificazione e imbottigliamento sono rigorosamente normate e controllate, e soprattutto che si può definire "Greco di Tufo" solo il vino che viene da regioni e zone d'Italia molto ben determinate.

Il territorio di origine del vino Greco di Tufo

Il vino bianco Greco di Tufo DOCG è originario della Campania, e più esattamente dell'Irpinia: gli otto comuni in cui viene coltivato l'omonimo vitigno sono, per l'esattezza, Tufo (da cui il nome), Altavilla Irpina, Montefusco, Chianche, Prata di Principato Ultra, Santa Paolina e Torrioni, Petruro Irpino. Ma il suo nome non viene solo dal comune di produzione: infatti, questo vino è chiamato "greco" perché si ritiene che le uve da cui viene estratto siano originarie della Grecia, e che furono importate in Italia dalla regione della Tessaglia. Originariamente, la vite era chiamata Aminea Gemina, poiché produceva due grappoli.

La storia del Greco di Tufo

Gli antichi romani apprezzavano molto questo vino, che viene citato da molti autori nei loro scritti: ad esempio, ne parla Columella, e anche Plinio il Vecchio, il quale ricorda che era talmente buono che difficilmente veniva servito più di una volta, durante un ricevimento. Nel Medioevo poi si perfezionarono le tecniche di vinificazione, e nell'Ottocento l'uso dello zolfo fece prosperare il commercio di questo bianco amabile. Oggi, viene realizzato anche in versione spumante: il Greco di Tufo spumante è fresco e amabile, ed è molto adatto agli aperitivi. Un'altra caratteristica notevole di questo vino è che si presta all'invecchiamento.

Greco di Tufo vino da gustare!

Di colore giallo paglierino intenso, dal retrogusto di mela verde, miele e gelsomino, il Greco di Tufo DOCG si accompagna a carni bianche e pesce; se si desidera acquistare una bottiglia di Greco di Tufo il prezzo può variare in base alle etichette, ma varrà sempre la pena di spendere qualche euro in più per portare a tavola un sorso di storia e di Italia.


    > Greco di Tufo DOCG

<< indietro

Copyrights © - Via Bosco Satrano, 1 - Loc. Cerreto - 83020 San Michele di Serino (AV) Italia Reg. Imprese, C.F. e P. Iva: 02165990645 - REA di Avellino n. 140098
Capitale Sociale € 2.457.713,85 interamente versato Tel. +39 0825 595550 (+39 0825 595663) Fax +39 0825 595361 - Dir. e Coord. da BASSO INVEST S.R.L. P.Iva e C.F. 02525210643